CANDIDATO PREMIER

Mauro Tiboni

ETÀ: 49 ANNI
CITTÀ: VOBARNO
PROVINCIA: BRESCIA
PROFESSIONE: LIBERO PROFESSIONISTA

Nasco sul Lago di Garda, a Salò il 24 giugno 1968. Primo di quattro fratelli, padre artigiano e madre casalinga, conseguo il diploma di Geometra all’istituto Tecnico Commerciale di Salò. Ho rinunciato alla laurea per dedicarmi fin da subito all’imprenditoria e alla libera professione. Frequentando “l’università della vita”, non ho rinunciato a compiere percorsi formativi per la mia crescita professionale e personale. Dopo tre anni di praticantato presso uno studio di Architettura, fondo la mia prima attività nel campo dell’intermediazione immobiliare. Attività che svolgo tuttora. L’intraprendenza e la ricerca di innovazione, mi ha portato ad introdurre per la prima volta in Italia la formula della “Auction Sale”, innovativo sistema giuridico di compravendita immobiliare utilizzato nei Paesi Anglosassoni. Di esperienze positive e meno ne ho vissute parecchie. Da un matrimonio conclusosi con una separazione burrascosa, al vivere quotidianamente il dramma dell’alienazione genitoriale. La madre di mio figlio da 15 anni distrugge  la mia figura di padre, impedendomi con tutti i mezzi possibili di poter frequentare mio figlio, sebbene fin dalla nascita i Servizi Sociali scrivono al Giudice che “…. la madre monopolizza la gestione del figlio ed estromette la figura del padre.” Ancora oggi mio figlio non può frequentarmi, nonostante una chiara sentenza del Tribunale dei Minori che riconosceva l’importanza per il ragazzo di mantenere il rapporto col padre e stigmatizzano il comportamento lesivo della madre. Ci sono poi state esperienze meno positive di carattere professionale. Vicende che mi hanno visto vittima come tanti imprenditori, di truffe perpetrate da parte di ex soci che hanno operato con la complicità di “rispettabili” professionisti, che anziché mantenere un ruolo terzo, professionale ed etico hanno esercitato un ruolo attivo e determinante nella truffa; persone tuttora considerate rispettabili. Di fronte a vicende di vita ed esperienze vissute come questa, ci sono solo due vie, io ho scelto quella di lottare, ripartire da zero e posso dire di “esserne fiero”. Ho raccontato queste esperienze perché voglio dare un segnale forte a tutte le persone etiche ed oneste: il bene vince sul male; la determinazione, la perseveranza e il credere nei propri valori sono elementi che portano nella giusta direzione. È solo una questione di tempo. Farsi sopraffare dalla negatività non risolve le cose, ricordiamoci sempre che nel momento in cui crediamo di non avere più speranze, si apre sempre una via nuova. Dobbiamo lottare con lo stesso animo e con la stessa energia di quando eravamo più giovani. Costruire qualcosa di grande e importante richiede di essere  consapevoli delle nostre radici e volere lasciare un segno, per non avere il rimorso “di non aver fatto nulla per cambiare le cose”. Ecco il nostro sogno è questo: “lasciare un segno tangibile”. Ma per fare questo serve cuore, quello del MOVIMENTO ITALIA NEL CUORE. Un nuovo movimento politico, composto solo ed esclusivamente da persone etiche, oneste e competenti, che con energia e sacrificio debellerà il “malaffare” che ci governa da decenni e questo, gli ITALIANI ETICI e ONESTI lo meritano.

Mauro Tiboni