CANDIDATO AL PARLAMENTO

Antonio Dall'Olio

Età: 64 anni
Città: FERRARA
Provincia: FERRARA
Professione: MEDICO OSPEDALIERO ANESTESIA/RIANIMAZIONE

Facebook

Twitter

Instagram

Contatto e-mail

Mi chiamo Antonio Dall’Olio e sono nato in un piccolo paese a 5 km dalla città di Ferrara, Baura. Qui ho vissuto la mia infanzia e le mia giovinezza, debbo dire pienamente grazie alla mia famiglia, famiglia, costituita da mio Padre mia Madre mia Sorella ed il sottoscritto. Mio Padre, che ho perso prematuramente, falegname, ritornato a casa dalla prigionia in campo di concentramento al Almen in Germania, durante la II° guerra mondiale, ha cercato immediatamente di prendere in mano la propria esistenza, amando la vita in tutti i suoi aspetti, aiutato e supportato da una moglie, mia Madre, eccezionale. Mio Padre, proveniva da una famiglia molto povera, mia Madre, invece, proveniva da una famiglia molto ricca, quest’ultima, nonostante una situazione di conflitto tra le due famiglie, aveva capito, perfettamente chi era mio Padre, unico, forte, volitivo, infatti è stato in grado di mantenere col proprio lavoro, alla grande, la famiglia, consentendo ai propri figli di potersi laureare, mia sorella in giurisprudenza, io in medicina e chirurgia, laurea, conseguita presso la facoltà di Medicina e Chirurgia di Ferrara, specializzandomi, poi, in Anestesia-Rianimazione e Terapia Antalgica, sempre presso la medesima Università. Ci tengo a dire che durante gli anni universitari io ho sempre fatto qualcosa, ho lavorato nei campi, ha lavorato all’interno delle posta Italiane, ho il cameriere nelle discoteche e mio padre non ha mai voluto una lira. La loro storia, è stata la mia storia, sotto il profilo, di quella che è emersa poi, per me, come filosofia di vita. Per quel poco che ho ottenuto, l’ho ottenuto esclusivamente da solo, non avendo mai avuto alcun tipo di supporto o conoscenza se non appunto la mia famiglia, anche so ho sempre considerato gli altri migliori di me. La determinazione, l’ordine, la disciplina, la costanza, l’ambizione hanno sempre caratterizzato il mio modo di vedere le cose e il mondo. Sono un po’ solitario, anche perché il mio eccesso d’orgoglio mi ha fortemente penalizzato e quindi ho dovuto sempre lottare per ottenere qualcosa, si perché, in questo nostro sgraziato Paese, ciò che conta è la eventuale clientela, la conoscenza, l’immagine esterna che viene venduta come vera, anche se dentro non c’è nulla. Ecco, noi siamo governati dal nulla, dall’evanescente, dalle belle parole vuote, foriere di profondi inganni, Ho deciso, quindi, di dover fare qualcosa, sotto il profilo sociale e politico, affinché questo paese, possa ritornare nuovamente nelle mani degl’Italiani, ormai costantemente oppressi da balzelli di ogni tipo, dove la capacità, la competenza, l’onestà, la voglia di fare, non hanno più alcun peso sociale. Il movimento politico “Italia nel Cuore” me ne stà dando l’opportuntà, da parte mia non ho avuto alcuna difficoltà ad aderire, perché i loro principi di lotta e di visione del Paese sono anche i miei.

Antonio Dall’Olio