CANDIDATO AL PARLAMENTO

Sergio Cantoni

ETÀ: 40 ANNI
CITTÀ: CASTELCUCCO
PROVINCIA: TREVISO
PROFESSIONE: IMPRENDITORE

Sono nato ad Asolo (TV) il 13 Aprile 1976, sono coniugato ed ho tre figli. Nel 1996 mi sono diplomato presso l’istituto Cavanis “Collegio Canova” di Possagno (TV) indirizzo Giuridico – economico – aziendale. Ho iniziato a lavorare nel settore calzaturiero come operaio, per poi passare in settori di metalmeccanica e trasporti con mansioni di segreteria. Per 15 anni ho lavorato nel settore della segnaletica stradale con funzioni di responsabile ufficio acquisti, produzione e qualità con eccellenti capacità relazionali e di squadra. Nel Gennaio 2015 inizio la mia attività imprenditoriale nel settore della segnaletica stradale e stampa digitale e i molteplici progetti hanno portato a molte soddisfazioni in ambito professionale, ma riscontro che le tasse sulle piccole e medie imprese sono abnormi. La mia persona è di grande azione e creativa, ho bisogno di agire e di organizzare. Amo dirigere le situazioni difficili ed ho la costante necessità di nuovi traguardi e di nuove idee. Sono sempre in moto, coraggioso, impulsivo fino alla temerarietà perché convinto delle mie ragioni, sono leale e non ammetto ipocrisie di sorta, detesto la menzogna e rifiuto la bugia. Sono una persona che attacca frontalmente l’ostacolo senza poterlo o volerlo mai aggirare (forse per non perdere tempo). Ho sempre avuto una vita frenetica, stacanovista, fin quasi a logorarmi per il troppo lavoro e per i troppi progetti; d’altronde io condivido in pieno una frase di Socrate: “ci sono persone nate per sgobbare ed altre nate per stare a guardare. Non è questione di salute né di intelligenza, né di bisogno. E’ così e basta!” La mia vita l’ho sempre vissuta per obiettivi sia in ambito familiare, sia in ambito lavorativo pertanto i miei punti di forza/valori sono il coraggio, la crescita, l’onestà, la dignità e la sincerità. La politica è una passione iniziata fin da quando avevo 17 anni ma non ho mai avuto l’ispirazione a scendere in prima linea perché non condividevo troppe idee dei partiti politici italiani e delle persone che li rappresentavano. Ho sempre ritenuto la politica una delle più decorose attività che una persona può svolgere nella propria vita, perché significa adoperare il proprio tempo e le proprie conoscenze per realizzare qualcosa di importante al fine che tutti ne possano beneficiare. Ho deciso di mettermi in gioco per senso del dovere civico per difendere le piccole/medie imprese made in Italy (realtà predominanti del Veneto) perché soffrono e sono costrette a chiudere i battenti per la troppa pressione fiscale, e per i loro dipendenti affinché vi sia una concreta riduzione delle imposte nella retribuzione con contratti sicuri, ma anche flessibili, perché un’azienda può svilupparsi e crescere solo se ha lavoratori appagati. Oltre a ciò mi voglio adoperare per combattere la micro-corruzione di cui nessuno o quasi ne parla, ma purtroppo è praticata in tutto il territorio. Perché solo adesso? Perché ho incontrato delle persone oneste, sincere, trasparenti e determinate a portare avanti programmi politici congrui con gli stessi miei ideali, alle quali riconosco enormi potenzialità.

Sergio Cantoni